logo odcec ar3

Ordine dei Dottori Commercialisti

e degli Esperti Contabili di Arezzo

» AVVISO

La Sede dell'Ordine e della Fondazione sono aperte al pubblico, per adesso, solo per appuntamento che potrà essere fissato anche telefonicamente durante il consueto orario di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 ed i pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00).

Al momento, presso i locali dell'Ordine e della Fondazione sono sospese tutte le attività formative nonché qualsiasi tipo di riunione.

Prot. n. 864/Sede/2020 - Arezzo, 4 agosto 2020

 

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LE AZIENDE DEI COMUNI IN STATO DI EMERGENZA PRE-COVID: LA SITUAZIONE PER LA PROVINCIA DI AREZZO 

Di regola l'accesso al contributo a fondo perduto è possibile solo se si registra una riduzione di fatturato (pari ad almeno il 33,34%) tra aprile 2019 ed aprile 2020. La regola prevede però alcune eccezioni (Art. 25 comma 4 d.l. 34/2020). Una di queste riguarda i soggetti che hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nei Comuni che già versavano in uno stato di emergenza per eventi calamitosi (sismi, alluvioni, crolli di infrastrutture) alla data di insorgenza dell'emergenza Covid-19, cioè al 31 gennaio 2020 (come ribadito nella circolare Ade n.15/E/2020 e 22/E/2020).

Per questi soggetti il contributo a fondo perduto spetta in ogni caso:

  • se non c'è calo di fatturato, nella misura minima;
  • se c'è calo di fatturato, anche in misura inferiore al 33,34%, applicando alla riduzione le percentuali previste dalla norma (20%, 15%, 10%), ferma restando la misura minima qualora superiore.

Quanto ai Comuni, le istruzioni alla compilazione del modello per la richiesta del contributo contengono solo una lista esemplificativa.

Pertanto la lista dei Comuni colpiti da calamità va sempre individuata facendo riferimento alle ordinanze dei commissari delegati, e non ai Dpcm che proclamano lo stato d'emergenza, così come affermato dalle Entrate, seppure in materia di cedolare secca sugli affitti (interpello 470/2019).

Per quanto riguarda la Provincia di Arezzo i comuni in stato di emergenza per eventi calamitosi ancora in essere alla data del 31/01/2020 sono individuati nella Delibera Regionale n. 1072 del 05/08/2019 in relazione agli eventi del 27 e 28 luglio 2019 e la successiva Delibera del Consiglio dei ministri ne dichiara lo Stato di emergenza per la durata di 12 mesi.

A conferma di ciò sul sito della Protezione Civile viene riportato lo stato di emergenza riferito a tali eventi con termine al 19/09/2020, di conseguenza al 31-01-2020 tali Comuni erano in Stato di Emergenza.

 

Si riporta l'elenco:

Anghiari, Arezzo, Castel Focognano, Castiglion Fiorentino, Civitella Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monterchi, Montevarchi, Monte San Savino, Sansepolcro, Sestino.

 

Fonti normative:

ART. 25 COMMA 4 DL. 34/2020

CIRCOLARE ADE N. 15/E/2020

CIRCOLARE ADE N. 22/E/2020

Delibera Regione Toscana n.1072 del 05-08-2019

DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 19 settembre 2019

OCDPC n. 611 del 17/10/2019

 

Link:

https://www.regione.toscana.it/-/eventi-27-e-28-luglio-2019

http://www.protezionecivile.gov.it/amministrazione-trasparente/interventi-straordinari-emergenza/emergenze-rischio-meteo-idro

 

Cordiali saluti.

Il Presidente

dott. Giovanni Grazzini